Giovanni Gorno Tempini (foto Ansa)

Fondazione Cariplo e Fondazione Cdp: bando comune per la ricerca

Condividi

Contribuire allo sviluppo della ricerca, su scala nazionale, investendo su formazione e capitale umano, cercando di arginare quella che spesso viene definita come ‘fuga di cervelli’. È l’obiettivo di Fondazione Cariplo e Fondazione CDP, che hanno dato il via a una collaborazione con il lancio di un nuovo bando da 1,35 milioni di euro destinato ai giovani talenti italiani che già si sono distinti nelle competizioni dell’European Research Council (ERC), l’organismo istituito dalla Commissione europea per finanziare i ricercatori di eccellenza che svolgono la propria attività negli Stati membri dell’UE o nei paesi associati.

Il percorso prevede la selezione di 15 progetti ai quali sarà destinato un contributo di 90mila euro ciascuno per finanziare l’attività di ricerca, percorsi di formazione e di scambio con l’estero o con atenei sul territorio nazionale, posizioni per borsisti da affiancare ai candidati, pubblicazioni scientifiche e altre iniziative che possano arricchire i profili dei ricercatori.
Il bando, spiega nel dettaglio una nota, è rivolto ai ricercatori ammessi nel 2021 alla seconda fase di valutazione delle competizioni promosse da ERC, denominate Starting Grant e Consolidator Grant.

Una modalità di intervento già stata sperimentata da Fondazione Cariplo, che ora, con il coinvolgimento di Fondazione CDP, si estende ai ricercatori impegnati in enti pubblici o privati non profit che svolgono attività di ricerca scientifica in Italia.

“Investire sul talento e sul potenziale delle persone è il primo e più importante investimento che possiamo fare come Paese e questo è ancora più evidente quando parliamo di ricerca”, ha commentato Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo.
Un punto di vista condiviso da Giovanni Gorno Tempini (nella foto Ansa), presidente della Fondazione CDP: “Di fronte alle molteplici sfide che attendono l’Italia, è fondamentale partire dai giovani puntando sulle competenze e sul capitale umano”. “Con questo bando, ha chiosato, sosteniamo lo sviluppo dell’intero sistema nazionale della ricerca con l’obiettivo di rafforzarlo anche a livello europeo”.