Davide Dattoli e Maurizio Scanavino

Gedi e Talent Garden lanciano Italian Tech Academy

Condividi

La scuola guidata da Luna offre percorsi di formazione che guardano alla transizione digitale ed ecologica

Colmare il gap di competenze per affrontare la transizione digitale ed ecologica in corso, guardando al Pnrr. E’ l’obiettivo che si pone l’Italian Tech Academy powered by Talent Garden, iniziativa che vede l’operatore europeo di digital education fondato da Davide Dattoli affiancato dal Gruppo Gedi.

Diretta da Riccardo Luna, direttore del hub verticale di GEDI Italian.tech, la scuola propone corsi di diversa durata e con modalità di fruizione ibride online e in presenza.
I primi tre percorsi formativi in catalogo, in partenza il prossimo autunno, sono il full-time Coding Bootcamp; il master part-time in Content Science e il master part-time in Digital Sustainable Management.

La presentazione

La presentata del progetto all’evento Digital progress presso Talent Garden Roma Ostiense, che ha visto la partecipazione di rappresentati delle istituzioni e delle imprese, tra cui il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando e il Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale Vittorio Colao. Presenti anche Alessandra Dragotto, Head of research SWG che ha presentato un’esclusiva ricerca per Italian Tech, Linda Laura Sabbadini direttrice del Dipartimento metodi tecnologie e diffusione informazione statistica dell’Istat, Stefano Perego, VP Europa Amazon logistica e Filippo Rizzante, Chief Technology Officer di Reply.

Riccardo Luna (foto Ansa)
Riccardo Luna (foto Ansa)

Scanavino: innovazione tema centrale per Gedi

“La creazione dell’Italian Tech Academy con un partner come Talent Garden segna un nuovo passo in avanti nell’offerta formativa di alto profilo di Gedi”, ha commentato Scanvino, durante la presentazione del progetto con dattoli e Luna.
Un passo molto rilevante, ha rimarcato il manager, vista la centralità del tema dell’innovazione e delle competenze digitali. Un tema che il gruppo editoriale ha particolarmente a cuore “come dimostra il successo dell’hub Italian.tech, che con questa partnership festeggia nel modo migliore il suo primo anno di attività”, ha aggiunto Scanavino.