Giovanna Maggioni

Audioutdoor rinnova il Cda. Maggioni confermata presidente

Condividi

Rinnovato il Consiglio di Amministrazione di Audioutdoor. Alla guida del board, in carica tre i triennio 2022-2024, è stata confermata Giovanna Maggioni. Con lei, siedono in consiglio:

  • per il socio Upa: Raffaele Pastore, Debora Paglieri e Fulvio Zendrini
  • per Assap Servizi: Stefano Del Frate, Rossana Rugginenti, Lorenzo Malegori, Marcello Arosio
  • per AAPI: Franco Meroni
  • per le società di outdoor: Fabrizio Du Chene De Vere per IGPDecaux, Eszter Sallai per Clear Channel, Katia Pappini per Ipas e Alfredo Ricca per Urban Vision, società che recentemente è entrata a far parte di Audioutdoor.

Nel Collegio Sindacale siedono Nicolina Caroli (Presidente), Antonello De Gennaro, Claudio Santambrogio.

Le innovazioni

Il 2021 e soprattutto il primo trimestre del 2022, spiega la nota che segnala il rinnovo del Cda, hanno registrato diverse novità per Audioutdoor, con l’introduzione sul mercato di “sistemi tecnologicamente avanzati e informazioni sempre più in linea con le richieste dei pianificatori e delle aziende che investono sul mezzo”.
La prima innovazione è il sistema di certificazione Audit 4.0 che permette a chi investe di controllare giornalmente l’evoluzione della campagna con microdettagli che arrivano fino alle informazioni sui singoli comuni e impianti.
La seconda riguarda i dati di investimento che Nielsen produce per il mercato con il supporto, per l’out of home, di Audioutdoor.

I dati a partire dal 1 gennaio 2022, e con la retroattività al 2021, sono forniti al mercato con il massimo dettaglio (statica, digitale, grandi formati) in modo da avere, si specifica, stime molto più definite e corrette e permettere analisi puntuali ai centri media e alle aziende che investono.
La maggior quantità di società dichiaranti ad Audioutdoor i loro fatturati e una nuova impostazione nella tavola riassuntiva porta la quota del mezzo a oltre il 3% sul totale mercato pubblicitario.

Tra le innovazioni, infine, viene ricordata la nuova impostazione della ricerca per la rilevazione delle audience e di conseguenza un aggiornamento costante dei risultati attraverso un processo di rilevazione, di modellistica e di uso giornaliero dei dati mobile.
I dati su Milano, Roma e altre grandi città vedranno la luce già nel 2022, a seguire tutte le altre per completare la copertura entro il 2024.