Bbc (Foto Ansa)

Bbc: se non ci fosse, gli inglesi ne sentirebbero la mancanza?

Condividi

Mentre il governo Johnson tira dritto sul taglio del canone, uno studio dimostra quanto gli inglesi apprezzino la Bbc. Forse anche senza rendersene conto

Prendi 80 famiglie inglesi e togli loro la Bbc per 9 giorni. E’ il punto di partenza di uno studio che MTM ha portato avanti per l’emittente Uk. Obiettivo: dimostrare quanto Bbc sia data per scontata, quasi sottovalutando il ruolo che ha nella routine quotidiana di ciascun spettatore.
Il risultato? Una dichiarazione d’amore per ‘Auntie’, la zietta, come gli inglesi chiamano il broadcaster: “se non ci fosse, se ne sentirebbe la mancanza”.

L’esperimento

I partecipenti, spiega Nieman Lab sintetizzando lo studio, sono stati scelti in funzione del giudizio sul pagamento del canone annuale: 30 partecipanti erano completamente contrari al pagamento, 20 a favore, 30 propensi a pagarne una quota più bassa. Per 9 giorni, a cavallo di due week end, non hanno avuto accesso a nessuno dei servizi del brodcaster, comprese le previsioni meteo, i programmi per bambini o gli aggiornamenti social.

I risultati

Alla fine dell’esperimento dei 60 partecipanti contrari al pagamento del canone o interessati a pagarne una quota più bassa il 70% ha cambiato idea; dei 20 favorevoli al canone, in 19 sono rimasti della stessa opinione.
Tra i motivi per cambiare idea sul canone la consapevolezza di aver sempre sottostimato l’utilizzo fatto della Bbc, apprezzando maggiorente la sua offerta rispetto a quella dei competitor e l’assenza di pubblicità. Oltre alla convinzione che la BBc sia la fonte a cui attingere per le news, soprattutto per seguire i grandi eventi.

Chi è rimasto fermo sul ‘no’ ha contestato soprattutto la natura obbligatoria del pagamento del canone, uguale per tutti, indipendentemente dal fatto che si guardi o meno la Bbc. Altro tema è invece l’uso del broadcaster nel caso in cui si posseggano abbonamento a servizi ott come Netflix, Prime o Disney+. Fatta esclusione per alcuni programmi, tutto il resto, sostengono gli intervistati può essere sostituito.

Lo scontro politico sul canone

Uno studio simile era stato condotto nel 2015. A distanza di 7 anni i risultati ottenuti sono stati simili.
Ad essere cambiato è il clima politico attorno al tema canone. La negoziazione con il governo ha costretto la Bbc a fare tagli annuali per un miliardo di sterline, mentre sembra sempre più vicina l’abolizione del canone.
Dal 2010 in ogni caso il budget del broadcaster è calato del 30% costringendo a diversi interventi, mantre altri ne sono previsti, per risparmiare 285 milioni di sterline, come richiesto dal governo Uk.