Reed Hastings (Foto Ansa)

Netflix: la pubblicità potrebbe arrivare entro la fine del 2022

Condividi

Secondo il Nyt, il gigante dello streaming starebbe accelerando sul progetto di lanciare abbonamenti più economici, ma con la pubblicità

La pubblicità su Netflix potrebbe arrivare alla fine del 2022. Secondo quanto riportato dal New York Times, i manager del colosso dello streaming hanno comunicato ai dipendenti che potrebbe introdurre un abbonamento a basso costo con pubblicità negli ultimi tre mesi dell’anno.

Abbonati in rosso

Se le tempistiche venissero rispettate, per Netflix sarebbe un vero punto di svolta. Più volte gli analisti avevano suggerito alla piattaforma di seguire questa strada, per dare una spinta agli abbonamenti, anche sulla scia di quanto fatto dai competitor.
La società aveva sempre tirato dritto, salvo poi cominciare ad ammorbidire la sua posizione in questa direzione. Come aveva fatto intendere a inizio marzo il cfo Spencer Neumann, con un timido “pubblicità? Per ora no, ma mai dire mai”.

E i conti hanno dato la spallata definitiva. L’ultima trimestrale ha registrato un calo degli abbonamenti di 200 mila unità e le previsioni per i prossimi mesi parlano di un crollo delle sottoscrizioni ancora più marcato.

Stretta sulla password e tagli alle produzioni

L’arrivo delle pubblicità potrebbe non essere l’unica novità per la fine dell’anno. Sempre secondo il Nyt è possibile che con le stesse tempistiche il colosso dello streaming possa arrivare ad applicare la stretta sulla condivisione delle password.

Correndo ai ripari, la società ha cominciato anche a tagliare alcuni progetti in fase di sviluppo, come ad esempio i contenuti dedicati ai più piccoli. Tra i tagli anche ‘Pearl’, la serie animata alla quale stava lavorando Meghan Markle.