Inter-Juve da record col ‘super share’. Buona la prima per Frecciarossa e Mediaset

Condividi

La finale della Coppa Italia Frecciarossa vinta dai nerazzurri per quattro a due dopo i tempi supplementari ha ottenuto su Canale 5 ben 8,7 milioni di spettatori circa e con un 41,5% da record o quasi, che però è pure figlio del ‘super share’ appena proposto da Auditel, calcolato cioè su un perimetro più ridotto dal primo maggio. Tanti i risultati storici più alti delle finali su Rai1, ma non quello del 2021

Record parziale di ascolti per Inter-Juve. Su Canale 5 tra le 21.02 e le 23.35 la finale di Coppa Italia Frecciarossa (che ha sostituito TIM come sponsor) ha raccolto davanti al video 8,699 milioni di spettatori pari al 41,5% di share. L’aperitivo ed il post gara, polemico e vivace, ha riscosso nel complesso 6,1 milioni di spettatori ed il 30%. Il primo tempo del match, più in particolare, ha conseguito 8,762 milioni di spettatori con il 38,4%, mentre il secondo tempo è arrivato a 8,851 milioni di spettatori con il 41,4%, mentre i tempi supplementari sono stati seguiti da 8,417 milioni di spettatori con il 46,9%. Da considerare che l’eccezionale risultato di share della partita di ieri, oltre che alla durata extralarge, si deve anche al ‘nuovo’ supershare di Auditel, che calcola la percentuale di spettatori all’interno di un perimetro più ristretto, avendo destinato al mondo dell’ascolto non riconosciuto anche aspetti della fruzione che prima erano computati nell’insieme tradizionale delle ‘Altre’.

Un match combattuto

Inter-Juve è stata una partita movimentata, con la squadra di Simone Inzaghi prima in vantaggio e poi rimontata da quella di Massimiliano Allegri. Il pari su rigore dei nerazzurri ha portato il match ai tempi supplementari, durante i quali i due gol di Ivan Perisic nell’extratime hanno consegnato la Coppa Italia Frecciarossa versione Mediaset alla squadra di Suning.

La prima edizione Mediaset del torneo, va detto, ha avuto un fortunato e appassionante svolgimento tecnico agonistico. Portando fino in fondo le tre squadre dotate del più numeroso seguito di fan. In semifinale, sempre su Canale5, il ritorno di Juventus-Fiorentina aveva avuto 6,177 milioni di spettatori e il 26,4%% di share. All’andata, la vittoria fuori casa per uno a zero della squadra di Max Allegri al Franchi aveva avuto 5,986 milioni di spettatori ed il 24,74% di share. L’altra semifinale di ritorno, Inter-Milan, terminata tre a zero per i nerazzurri, aveva riscosso 6,890 milioni di spettatori con il 28,9% di share, mentre il derby di andata, aveva portato a casa 6,028 milioni di spettatori pari al 23,9% di share.

Confronti col passato Rai

Nel 2021 su Rai1 la finale vinta dalla Juventus per due a uno sull’Atalanta aveva conseguito solo 7,977 milioni ed il 31% di share; mentre la semifinale Juve-Inter, aveva avuto quasi 8,4 milioni di spettatori ed il 30% di share.

La finale del 2020, Napoli-Juventus, aveva avuto ben 10,2 milioni di spettatori e il 39,6% celebrando una pausa del periodo pandemico.

La finale del 2019, Atalanta-Lazio, aveva avuto circa 7,3 milioni di spettatori ed il 28,7%. Nel 2018 Milan-Juventus aveva avuto 10,260 milioni di spettatori ed il 39,3%. Se si considerano gli ultimi dieci anni, il risultato top del torneo allora sponsorizzato da TIM rimane quello di Juve-Napoli del 2012 (11,6 milioni circa ed il 42,44%), mentre Roma-Inter del 2010 aveva avuto 11,7 milioni di spettatori ed il 39,9%.