Riccardo Marchica nominato country manager di byrd Italia

Condividi

Riccardo Marchica, senior manager nel settore dei trasporti e della supply chain con oltre 10 anni di esperienza nel Sales e Operation management (da DB Schenker a C.H. Robinson) sarà alla guida della divisione italiana di byrd, startup tecnologica di logistica e fulfillment per e-commerce. La nomina di Riccardo Marchica a country manager Italia è stata annunciata il 12 maggio 2022 con un comunicato stampa della società.

Il 10 maggio byrd ha ha annunciato la chiusura di un round di finanziamento di Serie C da 56 milioni di dollari e l’ingresso sul mercato italiano e spagnolo. Il round, che porta così il totale del capitale raccolto negli ultimi 10 mesi a circa 70 milioni di euro, è stato guidato da Cambridge Capital con la partecipazione di Speedinvest, Mouro Capital, Elevator Ventures e altri azionisti. Il nuovo finanziamento sarà utilizzato per perseguire la missione di byrd di consentire ai rivenditori di e-commerce di consegnare i propri ordini ai clienti di tutta Europa in un solo giorno.

Abilitando una logistica completamente automatizzata per i retailer online e garantendo l’accesso a una rete logistica internazionale, byrd consente ai merchant di raggiungere i propri clienti e di offrire loro opzioni di spedizione veloce nonché sistemi di stoccaggio e spedizione. byrd gestisce infatti un network di magazzini in tutta Europa per la fornitura di servizi di fulfillment ai rivenditori online tramite una piattaforma software proprietaria che si integra perfettamente con piattaforme di e-commerce come Shopify e Amazon. Oltre alle new entry Italia e Spagna, byrd serve già Regno Unito, Francia, Germania, Paesi Bassi e Austria . I nuovi fondi verranno utilizzati per rafforzare la presenza di byrd nei mercati esistenti, ampliando i team locali, e per espandersi in Svezia, Danimarca e Polonia entro la fine dell’anno.

Alexander Leichter, CEO e co-fondatore di byrd, ha spiegato: “I rivenditori e-commerce soffrono sempre più la pressione dei consumatori affinché consegnino il più velocemente possibile e senza addebiti nei costi di spedizione. Allo stesso tempo, la contrazione della supply chain a livello mondiale sta esercitando una pressione crescente sui margini e creando notevoli problemi di consegna. Ciò significa che i rivenditori sono alla ricerca di servizi di evasione ordini scalabili e in grado di coprire i propri mercati principali a livello internazionale”.

Entro la fine del 2022, byrd prevede di raggiungere un organico di 400 dipendenti tra Europa e Regno Unito, con uffici a Berlino, Vienna, Londra, Parigi, Barcellona e Milano. Per quanto riguarda la tecnologia, il funding di serie C consentirà all’azienda di aggiungere nuove funzionalità alla propria offerta e di ampliare il proprio mercato potenziale, aumentando nel contempo il valore fornito alla crescente base clienti di rivenditori online.