L'edicola di Quotidiana

Quotidiana punta sul crowfunding per allargare il suo progetto salva edicole

Condividi

Continuano le iniziative di Quotidiana in aiuto delle edicole. Fino ad oggi l’azienda ha già investito oltre 2 milioni di euro acquisendo 22 edicole a Milano – dove nel centro città copre quasi il 50% di quota di mercato – e 1 a Torino. L’obiettivo resta quello di acquisire e rigenerarne 40 nel capoluogo lombardo e nell’ hinterland tra il 2022 e il 2024 per poi allargare il modello in altre città italiane e all’estero.
In un contesto in cui ogni giorno chiudono 3 edicole, esponendole al rischio estinzione nel giro di pochi anni.

Crowdfunding su Mamacrowd

Per sostenere il piano, Quotidiana dal 12 maggio ha lanciato una campagna su Mamacrowd, piattaforma italiana per investimenti in equity crowdfunding guidata da Dario Giudici, per raccogliere raccogliere sino ad un milione di euro. Il piano prevede investimeti da destinare al consolidamento delle attività avviate, acquisire nuove edicole, allargare le competenze dello staff direzionale, avviare il progetto di punti di ricarica elettrica, e sviluppare ulteriormente il software gestionale.

Le partnership

Sul fronte delle partnership industriali Quotidiana ha chiuso accordi con IGPDecaux per lo sviluppo della comunicazione esterna, e con Unes (marchio il Viaggiator Goloso), per consentire a tutti i cittadini di fare la spesa di tutti i giorni proprio in edicola. Sul fronte finanziario ha aderito Sefea Impact SGR SpA che ha deliberato un investimento lo scorso febbraio, oltre a diversi soci privati.

“Relazioni umane”

Secondo Edoardo Filippo Scarpellini, ceo di Quotidiana, a fare la differenza è la capacità di creare relazioni umane. “Stiamo salvando un asset strategico del Paese come le edicole, luoghi presenti nella memoria di ognuno di noi e capaci, riteniamo, di tornare ad essere centrali nella vita delle persone. Abbiamo ritenuto che l’apertura del capitale al pubblico fosse coerente con questa visione. Aprire il capitale in crowd per noi significa, non solo raccogliere denaro da cui generare valore per tutti, ma anche aprirsi a visioni, competenze, fiducia di chiunque voglia far parte di questa straordinaria impresa”.

Comunicazione su tram e pullman

La campagna di crowdfunding da la possibilità a chiunque di partecipare alla vita della società attraverso un proprio contributo e traendone, successivamente, un potenziale guadagno. L’investimento minimo previsto è di 500 euro.
Grazie a IgpDecaux la campagna è visibile nella città di Milano con due pensiline fully branded in zona Crocetta e via Torino e sui tram e autobus della città.
La società si è avvalsa della consulenza di Nobel Partner Advisory, boutique per la consulenza strategica, dello studio legale Harpalis e dello studio legale Villata degli Esposti.