Luigi Ferraris e Nicoletta Giadrossi

Fs, cento ambassador per raccontare il nuovo piano industriale

Condividi

La presentazione del Piano Industriale del Gruppo FS, dopo l’incontro con il mondo dell’informazione avvenuto lunedì 16 maggio, stata replicata martedì 17 con la presidente Nicoletta Giadrossi e l’ad Luigi Ferraris, che segnala Fs News, lo hanno raccontato a un gruppo di lavoratrici e lavoratori.

Un centinaio di dipendenti sono stati scelti per essere gli ambasciatori sul territorio, in giro per le sedi Fs d’Italia, del ‘tempo nuovo’ che, come spiega Luca Torchia direttore comunicazione e rapporti istituzionali FS, vuole rappresentare il piano decennale, promettendo un potente tasso di innovazione, discontinuità, e rottura delle consuetudini rispetto al passato.

Le linee del Piano

Le cifre in ballo fanno capire cosa i vertici di Fs hanno in programma per una grande gruppo che vuole essere centrale per il sistema Paese. Con il nuovo Piano Industriale 2022-2031 parte infatti la riorganizzazione strategica del Gruppo Ferrovie dello Stato – quattro macro Poli – Infrastrutture, Passeggeri, Logistica, Urbano – e investimenti per oltre 190 miliardi, che contrassegnano il percorso tracciato da Fs nei prossimi dieci anni, in cui si prevedono circa 40mila assunzioni.

Il Gruppo Fs punta ad essere protagonista della transizione ecologica, energetica e digitale, tenendo anche conto della sostenibilità economica e sociale. Obiettivi molto impegnativi che il piano punta a raggiungere con “la pianificazione sull’intero ciclo di vita delle opere infrastrutturali con lo stretto coordinamento tra i soggetti dei territori coinvolti; il massimo impulso al trasporto collettivo passeggeri e ferroviario merci; il presidio delle attività legate al patrimonio immobiliare, ai servizi e alla rigenerazione urbana, il tutto nell’ottica di una sempre maggiore e coerente integrazione tra differenti sistemi di trasporto”.