Antonio Porro

Mondadori investe sulla sostenibilità. Porro: serve capacità di ascolto

Condividi

Mondadori presenta il suo primo piano di sostenibilità che nel 2022 punta il focus su diversity & inclusion, obiettivi di incentivazione su tematiche esg, mantenimento di quasi il 100% di carta certificata Pefc e Fsc, ovvero assicurando che le foreste siano gestite rispettando determinati standard ambientali, sociali ed economici. Nella sua prima edizione, il Piano – spiega Ansa – si focalizza su tre principali aree di intervento: valorizzazione di persone, contenuti e luoghi per l’educazione e la cultura; promozione del successo sostenibile del business; diffusione di una cultura ambientale e di mitigazione degli impatti sugli ecosistemi. Si muove su 8 linee guida, spiega una nota, in cui si riflettono l’identità e la mission del gruppo.


“Il percorso che ci ha portato alla definizione del primo Piano di Sostenibilità è nato dalla consapevolezza che il nostro ruolo di editore richiede una naturale e sempre crescente attenzione e capacità di ascolto delle diverse realtà con le quali interagiamo” ha dichiarato Antonio Porro, Amministratore delegato del Gruppo Mondadori.
“L’evoluzione della società e i cambiamenti indotti dallo scenario economico e tecnologico hanno mutato infatti il contesto nel quale operiamo e le richieste dei nostri principali interlocutori, le cui esigenze e prospettive sono fondamentali per l’innovazione stessa dell’azienda e il suo successo sostenibile”.