Luigi De Siervo (Foto Ansa)

Calcio, la Serie A sbarca in America. De Siervo: mercato strategico

Condividi

Iniziative e incontri, tra cui una cena di gala al Met, accompagnano l’apertura ufficiale di una sede di rappresentanza a Ny per il calcio italiano

“La Serie A è un marchio riconosciuto in tutto il mondo. L’apertura di un ufficio nel cuore di Manhattan rappresenta un momento storico per il calcio italiano, una delle eccellenze che da sempre caratterizza all’estero il nostro Paese”. A dirlo Luigi De Siervo, ad della Lega Serie A, alla vigilia di una serie di eventi che accompagnano lo sbarco del calcio italiano nella Grande Mela. L’obiettivo del progetto è quello di cercare di ritagliarsi uno spazio nel mercato a stelle strisce, lavorando su vari ambiti, dalle scuole alle reti televisive

America mercato strategico

“Stiamo percorrendo la direzione giusta per poter competere nei prossimi anni a livello internazionale”, ha spiegato De Siervo. “Quello americano è per noi un mercato strategico e fondamentale per esportare il brand Serie A, ha aggiunto. Da tanto si parlava di aprire una sede negli Stati Uniti, finalmente abbiamo realizzato un sogno per anni messo nel cassetto. Attraverso i nuovi uffici di New York realizzeremo iniziative per incrementare la base dei fan negli Usa e aumentare l’interesse per il calcio italiano”.

Cena di gala e museo temporaneo

Formalmente l’ufficio è aperto da qualche mese. Tra gli eventi che ne segnano il debutto ufficiale il museo tempotaneo organizzato dal 18 al 25 maggio su Madison Avenue – insieme all’Agenzia Ice – ucon trofei e magliette. E ancora la cena di gala dal Metropolitan che richiamerà gli stakeholders, diversi dirigenti delle squadre italiane e alcuni grandi ex campioni come Del Piero, Pirlo, Nesta e Cannavaro nell’ambito dell’ iniziativa ‘Calcio is back’.

Americani in Italia

Ormai sono otto le squadre della Serie A di proprietà americana: Fiorentina, Roma, Milan, Atalanta, Bologna, Spezia, Venezia e Genoa (le ultime due ora retrocesse). E anche le serie minori interessano gli acquisti degli imprenditori statunitensi: in serie B ci sono Spal, Parma, Pisa, Como, e in C Padova, Triestina, Pistoiese, Ancona-Matelica.