Agnese Pini

Il fenomeno Agnese Pini a capo di tutti i quotidiani del gruppo Monrif

Condividi

Prima donna alla guida della Nazione, avrà la responsabilità anche di QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino e Il Giorno.

Ha vinto chi, nel toto nomine, puntava su Agnese Pini, direttrice della Nazione, per la successione a Michele Brambilla nell ruolo di direttore responsabile di tutti i quotidiani editi da Editoriale Nazionale: QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino e Il Giorno.

Trentasette anni, Pini, prima donna a dirigere la Nazione, ora è per la prima volta l’unico direttore a capo di tutte le testate del gruppo Monrif.

Le toccherà un compito molto impegnativo per “sviluppare maggiormente l’integrazione tra carta e online e rafforzare la collaborazione di tutto il corpo redazionale, per ricreare il prodotto in chiave innovativa, sempre più adatto alle nuove esigenze dei lettori, arricchendolo con nuovi temi e contenuti”, come segnala il comunicato dell’editore.

Dal primo luglio

Il passaggio delle consegne con Brambilla, che l’editore ringrazia per il ruolo svolto nei tre anni e per l’impegno “che ha permesso di coltivare nuovi talenti e consolidare le testate del Gruppo”, avverrà il primo luglio.
Brambilla rimane nel gruppo come editorialista.

Per quanto riguarda Sandro Neri, attuale direttore del Giorno, dopo il passaggio di consegne rimarrà con un incarico di rilievo all’interno del gruppo.

Chi è Agnese Pini

Nata a Carrara il 5 marzo 1985, Pini è laureata in lettere a Pisa nel 2007 con 110 e lode con una tesi sulla corrispondenza fra Vittoria Colonna e Michelangelo Buonarroti, un compagno di vita collega nel quotidiano toscano, ha cominciato a scrivere proprio per La Nazione il 5 marzo 2007, giorno del suo 22esimo compleanno, approfittando della possibilità di fare uno stage universitario nella redazione carrarina del giornale. Due anni dopo è ammessa alla Scuola di giornalismo Walter Tobagi di Milano, ma appena sette mesi dopo interrompe quegli studi per rispondere alla chiamata al Giorno, nella redazione Metropoli, è poi a Milano, Lecco, di nuovo a Milano, occupandosi fra l’altro di nera e giudiziaria e del desk come vice capocronista. Il ritorno alla Nazione è nell’estate 2016, a Siena. Nel 2017 viene trasferita nella redazione centrale di Firenze dove fa un triplo salto: prima vice capocronista, nel maggio 2019 vice direttore, e dal 1° agosto 2019 direttore della storica testata fiorentina, carica alla quale somma quella di direttore di Lanazione.it e dal 13 aprile 2021 Luce.nazione.it, nuovo progetto multimediale fondato e curato da lei che racconta la società fluida. Numerosi in questi due anni e mezzo i riconoscimenti del suo lavoro, fra i quali l’inclusione fra le cento donne italiane di successo selezionate daForbes Italia, il premio Matilde Serao nel 2021 e il premio Ischia per la carta stampata nel 2022.

Dal 1° luglio 2022 Pini assume la carica di direttore responsabile di tutti i quotidiani editi da Editoriale Nazionale: QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino e Il Giorno.