Pietro Labriola e Dario Scannapieco (Foto Ansa)

Rete Unica, Tim e Cdp vicini all’intesa

Condividi

Possibile a breve la firma di un Memorandum of Understanding per l’avvio del percorso

Tim e Cdp, con Kkr e Macquarie sarebbero vicini a un accordo per la Rete Unica e a breve potrebbe essere firmata la lettera d’intenti. Per ora nessuna delibera e bocche cucite ma, spiega Ansa, il cda di Tim ha fatto il punto sul tema e secondo fonti vicine al tavolo mancano solo gli ultimi dettagli. Anche Open Fiber ha riunito il board, così come Fibercop che ha portato sul tavolo solo un’informativa sull’inflazione e sui prezzi wholesale/coinvestimento.

Concretamente il Memorandum of Understanding rappresenta solo l’avvio di un percorso che, tra accordi da definire su perimetri, valorizzazioni e governance e poi autorizzazioni a livello nazionale ed europeo, non si risolverebbe prima di 2 o 3 anni. Indicherà però la strada e l’obiettivo a cui tendere, e ci si aspetta che il piano che il 7 luglio l’ad di Tim Pietro Labriola presenterà al Market Day ne porti i ‘semi’.
Nel frattempo è più probabile che si prosegua con gli accordi commerciali come quello recentemente firmato tra Fibercop e Open Fiber sulle aree bianche.

(Nella foto, da sinistra Pietro Labriola, ad di Tim, e Dario Scannapieco, ad di Cdp)