Bbc, tagli e accorpamenti per diventare sempre più ‘digital first’

Condividi

Con il nuovo piano, l’emittente punta a risparmiare 500 milioni di sterline l’anno, investendone più della metà nel digitale

Spostare dei canali esclusivamente online e fonderne altri. E’ la nuova strada intraperesa dalla Bbc per tagliare i costi, nel segno di strategia ‘digital first’.
I canali rimasti attivi solo online sono Cbbc, dedicato ai bambini, Bbc 4, dedicato alla cultura, e Radio 4 Extra, mentre gli accorpamenti riguardano le news globali e nazionali.

300 milioni per il digitale

Nell’anno in cui festeggerà il suo centenario, l’emittente, ha spiegato il direttore generale Tim Davie (nella foto Ansa), ha bisogno di rinnovarsi “per rimanere rilevante e continuare a fornire un grande valore per tutti”.
Nel dettaglio, il piano dovrebbe far risparmiare 500 milioni di sterline all’anno, 300 dei quali verranno investiti sul digitale, compresi i programmi per il servizio on demand iPlayer.

Il canone e i problemi con l’esecutivo Johnson

L’intervento arriva in un momento delicato per la Bbc, da tempo impegnata a operare tagli per contenere i costi – negli ultimi 18 mesi l’organico è stato ridotto di 1200 persone – , e a fronteggiare le pressioni del governo di BoJo. L’esecutivo ha annunciato il congelamento del canone per i prossimi due anni, ma non ha mai troppo nascosto le sue intenzioni di arrivare a tagliarlo.