Rossi (Tim): se cambieremo tutti la testa sventeremo declino con Pnrr

Condividi

”Previsioni a dieci anni non sono possibili da fare, ma si possono disegnare scenari alternativi. Ci sono due scenari possibili per l’Itaiia, uno cattivo e uno buono. Quello cattivo è che l’occasione data dal Pnrr venga sprecato. E’ possibile se il Pnrr viene ridotto ad un grande piano edilizio. Il Pnrr non prevede solo investimenti immobiliari, industriali e in competenze, ma prevede che si facciano riforme. Questo vuol dire cambiare le norme e spostare l’asse dell’ordinamento giuridico. Lo scenario buono è che, invece, succeda il miracolo che questa pioggia di soldi che ci è cascata sulla testa, ci faccia cambiare registro e tutti dobbiamo cambiare testa. E allora si sventa il declino e si risale la china”. Lo sottolinea il presidente di Tim Salvatore Rossi, in occasione del ‘Forum Masseria’.