Tito Boeri (foto Ansa)

A Torino parte il festival Internazionale dell’Economia

Condividi

‘Merito, diversità e giustizia sociale’ i temi dell’iniziativa, diretta da Tito Boeri e progettata da Laterza

Centosesanta iniziative, con gli interventi di 400 persone. Dal 31 maggio al 4 giugno si svolge a Torino il Festival Internazionale dell’economia.

Diretto da Tito Boeri, il festival è progettato e ideato dagli Editori Laterza e organizzato con il Torino Local Committee (TOLC), che riunisce Regione Piemonte, Comune di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Camera di commercio, industria e artigianato e agricoltura di Torino, Unioncamere Piemonte, Unione Industriali Torino, coordinati dalla Fondazione Collegio Carlo Alberto.

I temi

‘Merito, diversità e giustizia sociale’ sono i temi al centro di questa edizione. “Nuovi tipi di diseguaglianze si sono sovrapposti a quelle già esistenti, generando marcati divari di reddito all’interno anche di imprese e di comunità relativamente limitate”, si legge sul sito a proposito del tema. “Ai divari di reddito si sono aggiunti – spesso sovrapposti – i divari nello stato di salute e nelle condizioni abitative, disuguaglianze che hanno spesso ben poco a che vedere col merito individuale, che sono legate a diverse condizioni di partenza oppure al caso”.

In che misura, l’uscita della pandemia può riassorbire queste diseguaglianze o, quantomeno, allinearle maggiormente al merito individuale anziché al caso? E’ una delle domande alla quale si vuole cercare di dare risposte.

Il programma completo

programma-festival-internazionale-dell-economia-19-05