Enel premiata per la capacità di gestite la proprietà intellettuale

Condividi

Il riconoscimento Italia all’Innovation IP Forum and Awards a Parigi.

Sono molto orgogliosi all’Enel per aver ottenuto un premio per la capacità di gestire la proprietà intellettuale in Italia all’Innovation IP Forum and Awards (Inifa) a Parigi.
 Infatti non si tratta di uno premio qualsiasi, di quelli che in questo periodo vengono distribuiti come noccioline in un perverso gioco di pubbliche relazioni. A decretare le aziende che si distinguono sul fronte dell’innovazione digitale è una giuria organizzata da Leaders League, agenzia internazionale di rating e marketing che opera a livello mondiale nei settori legale, private equity e servizi finanziari, risorse umane, innovazione e wealth management che organizza tutti gli anni un incontro tra i circa 400 protagonisti internazionali del mondo dell’innovazione (direttori Ip , Chief Digital Officer, General Counsel, Directors of R&D) per discutere sul presente e il futuro dell’Ip.
Tra le motivazioni per il premio a Enel la giuria ha messo l’accento sull’innovatività della Matrice IP creata dal gruppo italiano, in grado di codificare asset immateriali (come ad esempio: brevetti, copyright o trade secrets) e di effettuare una valutazione economica degli stessi. “La gestione della Proprietà intellettuale”, spiegano all’Enel,” rientra nell’ambito dell’applicazione dei principi dell’Open Innovation su cui Francesco Starace, ad e direttore generale del gruppo, ha sempre puntato. E così nel corso del 2021, Enel ha rafforzato la gestione strategica, responsabile e sostenibile della Proprietà intellettuale grazie all’adozione di una nuova procedura di Intellectual Property Management, nell’ambito della reportistica non finanziaria del Gruppo, a conferma l’impegno per la creazione di valore condiviso”. La procedura, predisposta tenendo fede ai principi dello standard ISO 56005:2021, comprende tutte le fasi di vita della proprietà intellettuale, dal momento di concezione delle invenzioni a quello della protezione e mantenimento del portafoglio e dei rapporti con le controparti, come spiega un comunicato del gruppo.