Go Tv sempre in crescita. Fcp: vacanze e ponti spingono il fatturato

Condividi

Il mese di aprile segna il recod annuale di fatturato per l’Ooh. Aumentano gli investimenti di brand del tempo libero e servizi professionali

Continua il trend in crescita per la Go Tv. Secondo i dati sul fatturato pubblicitario, rilasciati dall’Osservatorio Fcp-Assogotv (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità), nel mese di aprile il mezzo ha registrato una crescita del 70,4% sul 2021, con un fatturato totale di € 512.148,00.
Il progressivo da inizio anno è pari a +41%, con un fatturato totale nel quadrimestre di € 1.531.481.

Il commento di Angelo Sajeva, presidente Fcp-Assogotv:

“Senza ombra di dubbio la Go Tv ha ritrovato la sua forza e l’interesse da parte degli inserzionisti. Il mese di aprile è stato straordinario; una crescita ancora a doppia cifra, la più alta dell’anno in termini di fatturato, a conferma di un trend robusto e vivace. Contribuisce al risultato la decisa crescita della continuity con aziende che pianificano anche periodi di 3 o 4 week consecutive ottimizzando i risultati delle coperture dei piani TV, in generale pianificati con flight più brevi”.

Angelo Sajeva (foto Olycom)

“Le aziende hanno saputo cogliere il ritorno sempre più marcato della Mobilità, accelerato anche dai giorni di festa: le vacanze Pasquali ed il week end lungo del 25 aprile”.

“A livello di categorie merceologiche, si rafforza ulteriormente il settore pharma, tornano ad essere consistenti i brand del tempo libero e dei servizi professionali, contribuendo a rendere sempre più ricco e completo il mix dei settori e dei brand scelti per la Go Tv”.