Alessandro Benetton (Foto ANSA)

Autogrill: con Dufry discussioni senza vincoli di esclusiva

Condividi

Il gruppo della ristorazione commenta le voci sulla possibile aggregazione con la società elvetica

“Per quanto di propria competenza e anche sulla base delle informazioni ricevute in merito dall’azionista di controllo Edizione S.p.A., sono in corso discussioni, senza vincoli di esclusiva”. Con una nota Autogrill ha risposto così alle indiscrezioni di stampa relative a una possibile operazione di combinazione industriale con il Gruppo Dufry, operatore elvetico di duty free.

Le prime voci su un possibile matrimonio tra i due gruppi erano iniziate a circolare lo scorso aprile. Tra le ipotesi, segnalate allora dall’agenzia Bloomberg, c’era quella di un conferimento di Autogrill in Dufry con pagamento in azioni del gruppo elvetico con i Benetton (nella foto Alessandro Benetton, presidente di Edizione) primi azionisti con circa il 20% del capitale.

Già allora, Autogrill – di cui la famiglia Benetton controlla poco più del 50% del capitale con la holding Edizione – si era detto interessato “a valutare diverse opportunità strategiche”. Un concetto ribadito anche in questa nuova occasione, indicando come “obiettivi prioritari” “la promozione e lo sviluppo” del Gruppo e “la creazione di valore per tutti i
uoi stakeholder”.

“Autogrill, si legge in conclusione, informerà tempestivamente il mercato qualora si verificassero i presupposti di legge”.