Mediaset Espana: Mfe all’83%, ma rinuncia a soglia minima. Tra sei mesi fusione

Condividi

La holding tv resta sotto la soglia minima dell’85%, ma acquista comunque le azioni pervenute con l’Opas. E procede nei suoi piani internazionali

All’Opas di Mfe su Mediaset Espana ha aderito 27,23% del capitale di Mediaset Espana raggiungendo per la holding tv un totale dell’82,92% della controllata spagnola. Lo rende noto un comunicato del gruppo, dopo i conteggi della Cnmv iberica.

Rinuncia a soglia minima Opas

Restando sotto la soglia minima dell’85% stabilita dall’operazione, Mfe ha comunicato al pubblico la decisione di rinunciare alla condizione di efficacia dell’offerta. In conseguenza della rinuncia alla ‘condizione soglia’, l’offerta è comunque efficace e “alla data del ‘settlement’ della stessa”, la holding “acquisterà la totalità delle azioni portate in adesione”.

Comunicato-stampa

Ora il Biscione detiene il controllo di fatto dell’assemblea del gruppo spagnolo, che sarebbe stato ottenuto oltre qualsiasi soglia superiore al 75%. E a partire da sei mesi da oggi potrà lanciare il progetto di fusione, considerato un punto di partenza per l’espansione internazionale del gruppo.

La holding: primo passo per il polo paneuropeo

“Esprimiamo soddisfazione per l’esito positivo dell’Opas spagnola: il mercato ha premiato il progetto industriale europeo lanciato da Mfe-MediaforEurope assicurando alla nostra società oltre i tre quarti dei diritti di voto di Mediaset Espana”, ha commentato Mfe-Mediaset in una nota.

“Ora può cominciare la fase due”, ha aggiunto il gruppo. “Il successo di oggi è infatti solo il primo passo di un percorso verso la creazione di un gruppo paneuropeo composto da tv nazionali focalizzate sulla produzione di contenuti locali che potranno beneficiare di una piattaforma tecnologica e commerciale globale. Un polo in grado di affrontare la competizione internazionale con solidità e dimensione europea”.

Adesione maggiore dai fondi

Stando a quanto segnalato da fonti finanziarie, l’operazione ha registrato una forte adesione dei fondi e minore partecipazione da parte dei piccoli azionisti. Il Cda di Mediaset Espana aveva consigliato di aderire e a inizio mese Mfe aveva migliorato la parte cash dell’offerta: 4,32 euro, contro una proposta iniziale di 3,72, ogni due azioni della controllata spagnola, lasciando invariata la parte non in contanti.