Rai, polemiche in Vigilanza sulla risoluzione per gli opinionisti nei talk

Condividi

Per Barachini il tema deve essere affrontato con “spirito unitario”. Ma Anzaldi forza la mano e vorrebbe ripresentare subito la risoluzione

L’ufficio di presidenza della Commissione di Vigilanza è tornato ad affrontare il tema della risoluzione sugli ospiti presenti nei programmi d’informazione Rai, prima dell’audizione del ministro Giancarlo Giorgetti.

Il deputato di Italia Viva, Michele Anzaladi, ha chiesto al presidente Alberto Barachini se avesse intenzione di presentare il testo nuovamente.
Barachini ha ritenuto non opportuno ripresentarla, convinto che una risoluzione su un tema così delicato debba incontrare uno spirito unitario e pluralista, il più possibile condiviso.
Spirito unitario e condivisione non presente nella commissione vista la contrarietà più volte espressa dal M5S.

Valutazioni dopo l’estate

L’intenzione di Barchini è quella di aspettare settembre, anche considerando la concomitante programmazione estiva che riduce gli spazi informativi.
Nuove valutazioni potranno essere fatte in autunno con l’entrata a regime dei palinsesti, cercando di capire se permangano le criticità dell’informazione. Magari anche sulla base di un’indagine conoscitiva sulla valutazione che i cittadini danno dell’informazione Rai. Tema su cui Barachini si sta già muovendo.

Michele Anzaldi (Foto LaPresse)
Michele Anzaldi (Foto LaPresse)

La lettera di Anzaldi

La posizione non è andata a genio ad Anzaldi. Forzando, con una lettere il deputato ha comuniato a Barachini la sua intenzione di ripresentare “a suo nome” la stessa risoluzione “affinché sia messo ai voti nella prima riunione utile”. 

Tutto da capire come evolverà la situzione, in un clima politico sempre meno sereno, con l’approssimarsi dell’appuntamento elettorale.