Daniel Ek

Spotify entra nel gaming con il quiz musicale Heardle

Condividi

Spotify ha acquisito il gioco musicale Heardle per un importo non comunicato. E’ la sua prima operazione nel settore gaming, con una mossa che richiama quanto fatto qualche mese fa dal New York Times, con Wordle.

Come funziona Heardle

Heardle funziona così. Gli utenti hanno sei tentativi per indovinare una canzone: con difficoltà decrescente, si passa da poche note di apertura a lunghezze sempre maggiori. Quando alla fine la risposta sarà rivelata, l’utente si collegherà al brano, ovviamente su Spotify.
L’integrazione è partita negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Irlanda, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda, per poi espandersi in altri paesi.

Gli obiettivi

“Siamo sempre alla ricerca di strumenti innovativi per andare alla scoperta della musica e aiutare gli artisti a raggiungere nuovi fan”, ha spiegato Jeremy Erlich, global head of music di Spotify, facendo intendere come gli obiettivi della piattaforma sia coinvolgere gli appassionati di musica e soprattutto tenere incollati gli utenti al servizio.
“Heardle – ha aggiunto – ha dimostrato di essere un modo divertente per connettere milioni di fan con le canzoni che conoscono e amano e con nuove canzoni e un modo per competere con i loro amici su chi ha la migliore conoscenza musicale”.

Quasi 30 acquisizioni in 16 anni

Dalla sua costituzione a Stoccolma nel 2006, la compagnia guidata da Daniel Ek (nella foto) ha chiuso, compresa Heardle, 27 acquisizioni, costate più 834 milioni di dollari.
Le ultime acquisizioni di Spotify hanno riguardato il mondo dei podcast. Tra le operazioni più rilevanti ci sono state le piattaforma Megaphone, acquistato per 235 milioni di dollari a novembre 2020, The Ringer, acquistato per 196 milioni di dollari a febbraio 2020, e Gimlet ,acquistato per 194 milioni di dollari a febbraio 2019.