Jeff Bezos e Mark Zuckerberg (foto Ansa)

Rallentano i piani di espansione delle big tech a New York

Condividi

Covid o risultati economici poco brillanti obbligano le big tech a ripensare ai loro uffici

Meta sta ridimensionando i suoi piani di espansione a New York. Lo riporta l’agenzia Bloomberg, secondo cui la società di Mark Zuckerberg ha deciso di non ampliare ulteriormente i suoi uffici su Broadway e di sospendere la costruzione di quelli nell’area di Hudson Yard.

Nuovo modo di lavorare

“Gli ultimi anni hanno portato nuove possibilità intorno ai modi in cui ci connettiamo e lavoriamo”, il commento di Jamila Reeves, portavoce di Meta. “Stiamo lavorando per assicurarci di fare investimenti mirati ed equilibrati per supportare le nostre priorità più strategiche a lungo termine”.
La scelta sarebbe dettata almeno in parte dalle nuove esigenze lavorative nate con la pandemia, anche se non è poi così difficile pensare che a influire sulla scelta ci siano anche i risultati economici poco brillanti che hanno spinto l’impero Zuckerberg a rivedere i suoi piani, tagliando anche sulle assunzioni.

Frena anche Amazon

Ma Meta non è l’unica big tech ad aver messo un freno ai suoi progetti. Anche Amazon, continua Bloomberg, è alle prese con una decisione simile.
Secondo l’agenzia infatti il colosso dell’eCommerce intende ridurre lo spazio cheaveva in programma di acquistare da JPMorgan a Hudson Yard.