Dma, ok dal Consiglio Ue: tra sei mesi l’entrata in vigore

Condividi

Dal provvedimento “più parità in settore digitale”

Il Consiglio ha approvato oggi in via definitiva le nuove regole per un settore digitale equo e competitivo attraverso il Digital Markets Act (Dma). L’atto legislativo, approvato a inizio mese dall’Eurocamera, è stato formalmente adottato. E, dopole firme del presidente del Parlamento europeo e del rresidente del Consiglio, sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e inizierà ad essere applicato sei mesi dopo.

Cos’è il Dma

Il Dma, spiega il Consiglio, garantisce condizioni di parità nel settore digitale, stabilendo diritti e regole chiare per le grandi piattaforme online (“gatekeeper”) e assicurando che nessuna di esse abusi della propria posizione.

“La regolamentazione del mercato digitale a livello europeo creerà un ambiente digitale equo e competitivo, consentendo alle aziende e ai consumatori di trarre vantaggio dalle opportunità digitali”, si legge nella nota.