Elon Musk (foto LaPresse)

Twitter-Musk: processo rapido in ottobre

Condividi

La corte del Delaware dice sì alla richiesta del social per un processo rapido

Primo punto a favore di Twitter nella battaglia legale contro Elon Musk. La corte del Delaware ha stabilito un processo accelerato per la causa intentata per la mancata acquisizione da 44 miliardi di dollari. 
Le udienze si terranno in ottobre e la corte prevede che ci vorranno cinque giorni per arrivare alla sentenza. 

Posizioni opposte

Twitter e Musk avevano presentato in tribunale proposte concorrenti per la data del processo. Mentre il social puntava ad un avvio in poche settimane, con 4 giorni di udienze, rimarcando soprattutto le ripercussioni economiche che un iter prolungato avrebbe portato, il patron di Tesla spingeva per un processo di due settimane a febbraio.

Twitter: “tentato sabotaggio”

Nel corso dell’udienza il social non ha lesinato attacchi all’imprenditore, accusandolo di “tentato sabotaggio”. “Sta facendo del suo meglio per denigrare Twitter, per metterla in pericolo per cercare di svincolarsi dal contratto che ha promesso di onorare”, ha detto Bill Savitt, uno dei legali del social

La corte: “danno per i venditori”

Il giudice Kathaleen McCormick della corte del Delaware ha stabilito che le parti erano in grado di gestire un processo accelerato anche per evitare danni a Twitter, in quanto società pubblica.
“La realtà è che il ritardo minaccia un danno irreparabile per i venditori”, ha dichiarato il giudice che ha chiesto alle parti di definire il calendario del processo che ha fissato in cinque giorni.