Debuttano i podcast de L’Espresso edito da BFC Media

Condividi

“Borsellino, la grande impostura: Menzogne, omissioni, depistaggi. La verità negata sulla strage” è il titolo del primo podcast nato dalla collaborazione tra BFC Media spa e della controllata L’Espresso Media.

Il podcast è il primo di una serie su temi selezionati dalla redazione, si può ascoltare sul sito de L’Espresso, su Spotify e su Spreaker, le maggiori piattaforme del settore, apre un nuovo filone di comunicazione digitale – spiega l’editore – che caratterizzerà sempre di più il lavoro del magazine.

Il direttore de L’Espresso Lirio Abbate e il caporedattore Enrico Bellavia, voce narrante nel podcast e autore dell’inchiesta, hanno scandagliato in profondità i lati oscuri della strage di Via D’Amelio del 19 luglio di 30 anni fa dove perse la vita il magistrato antimafia Paolo Borsellino e dove presero corpo ombre e misteri ancora non svelati. Le ragioni di quell’eccidio sono avvolte nella nebbia e nel fumo lasciato dalla bomba. Prove sparite, manomesse, atti mancati: complici eccellenti hanno permesso che ciò accadesse. Il podcast “Borsellino la grande impostura”, spiega ciò che il magistrato aveva già fatto e nulla di quel che stava facendo proprio nei giorni in cui fu decisa la sua ora. E’ il diario di una morte annunciata e il racconto di uno sfregio permanente alla memoria del Paese.