Il Barcellona cede un ulteriore 15% dei diritti Tv a Sixth Street

Condividi

Il Barcellona ha venduto un ulteriore 15% dei diritti di trasmissione tv del LaLiga del club a Sixth Street, una società di investimento globale. A giugno, spiega Adnkronos, il Barca ha confermato che il 10% dei suoi diritti Tv era stato venduto a Sixth Street e la società ha ora aumentato i propri investimenti nel club. Sixth Street riceverà ora il 25% dei diritti Tv del club per i prossimi 25 anni, così il Barca mira a placare i propri problemi finanziari. In una dichiarazione del presidente del Barça Joan Laporta si legge: “Continuiamo a portare avanti la nostra strategia e siamo lieti di aver completato questo ulteriore accordo con Sixth Street, fornendoci un significativo aumento della forza del capitale. Nelle ultime settimane, noi e Sixth Street ci siamo impegnati e abbiamo collaborato con una comprensione condivisa di ciò che stiamo cercando di ottenere per la nostra organizzazione e non vediamo l’ora di iniziare la nostra partnership a lungo termine”.

Alan Waxman, co-fondatore di Sixth Street e amministratore delegato dell’organizzazione, ha dichiarato: “L’FC Barcelona è una delle principali organizzazioni sportive del mondo e siamo lieti di espandere la nostra relazione attraverso questo investimento aggiuntivo. La nostra flessibilità e la nostra esperienza multipiattaforma continuano a essere di valore per i team di gestione quando cercano di eseguire iniziative altamente strategiche”.

Il Barca ha richiesto un afflusso di denaro per aumentare la rosa di Xavi in ​​vista della stagione 2022-23. Mentre Franck Kessie e Andreas Christensen sono arrivati ​​a parametro zero, il Barca ha speso molto per Raphinha e Robert Lewandowski, con il duo che è arrivato nel corso delle ultime due settimane con accordi per un valore complessivo di circa 100 milioni di euro. Sabato, a Las Vegas, il Barca affronterà i rivali del Real Madrid in amichevole.