Christina Lundari

Christina Lundari è la nuova country manager Italia di OneFootball

Condividi

OneFootball ha annunciato oggi la nomina di Christina Lundari come Country Manager Italia. Lundari sarà responsabile di guidare la crescita del fatturato dell’azienda in uno dei mercati più importanti in cui è attiva la piattaforma dedicata al mondo del calcio.

Lundari riporterà all’EVP Global Sales, Michael Pennington e porterà a OneFootball quasi 20 anni di esperienza nei settori del digital advertising e della tecnologia.

In precedenza, Christina Lundari ha ricoperto ruoli senior in diverse multinazionali del settore tecnologico, tra cui Google e Microsoft, e arriva in OneFootball dopo otto anni di esperienza in Yahoo! come General Manager per l’Italia. Durante il suo mandato, Lundari ha ampliato il portfolio di soluzioni pubblicitarie digitali dell’azienda sottoscrivendo partnership esclusive con editori di alta caratura.

Nel suo nuovo ruolo, precisa una nota, Lundari sarà responsabile della crescita del fatturato di OneFootball in un mercato strategico come quello italiano. Lavorando a stretto contatto con gli inserzionisti, i partner e gli sponsor dei club, costruirà un team italiano ed espanderà la presenza di OneFootball sul mercato. Rafforzerà, inoltre, l’offerta della società dedicata agli inserzionisti, sfruttando la lunga tradizione calcistica italiana e la passione della fanbase italiana di OneFootball.

OneFootball ha recentemente annunciato una partnership pluriennale con la Serie A per consentire ai tifosi di tutto il mondo di acquistare e scambiare le migliori azioni di campionato, Coppa Italia e Supercoppa in formato video digitale da collezione. OneFootball è anche partner ufficiale dei principali club italiani AC Milan, Juventus e SSC Napoli. Questo va ad aggiungersi alla consistente offerta in streaming della piattaforma in Italia, che comprende gli highlight di tutte le partite di Serie A e di Serie B.

“La community di OneFootball, composta da giovani appassionati di calcio, rende la piattaforma una destinazione naturale per ingaggiare la generazione Z, in un ambiente brand safe. Non vedo l’ora di offrire al mercato l’ampia gamma di soluzioni pubblicitarie innovative e su misura che possiamo creare grazie ai nostri asset, adesso anche in ambito 3.0”, commenta Lundari.