La sede de La Stampa imbrattata con scritte no war e no vax

Condividi

“Questa notte la sede del nostro giornale, a Torino, è stata assalita e imbrattata da vandali no war, no vax, ma soprattutto “no brain”. Come sempre, non ci facciamo condizionare da questi atti di intimidazione e violenza. Continuiamo a lavorare in tutta tranquillità, e a garantire un’informazione corretta, libera e plurale”. E’ quanto riporta una nota online della Direzione de La Stampa.

In una nota, la Federazione nazionale della Stampa italiana esprime “solidarietà ai giornalisti della Stampa la cui sede, a Torino, è stata assalita e imbrattata la notte scorsa con scritte ‘no war’ e ‘no vax’. Nella certezza che non saranno vili attacchi come questo a inficiare il lavoro dei colleghi”, la Fnsi chiede che “sia fatta piena luce sull’accaduto e che gli autori di tale gesto siano individuati in tempi rapidi. In un clima rovente, esasperato dalle tante difficoltà che gli italiani sono costretti ad affrontare, una stampa libera, autorevole e plurale rimane un baluardo della convivenza civile che nessuno deve pensare di poter minacciare impunemente”.