I Minions (foto Ansa)

Minions 2, in Cina finale diverso per il film

Condividi

La pellicola cambia il suo epilogo proponedo una versione più “edificante”
(Attenzione: spoiler)

La censura in Cina non risparmia nemmeno i Minions e riscrive il finale dell’ultima pellicola nella quale i pupazzetti gialli sono protagonisti.

Nella versione del cartoon (in Italia intitolato ‘Minions 2 – Come Gru diventa cattivissimo’) uscita in Cina la storia ha un epilogo diverso.
Mentre il resto del mondo ha visto il mentore del protagonista, Willy Kobra, sfuggire alla polizia fingendo la sua morte, in Cina viene catturato dalla polizia e imprigionato per 20 anni. Invece Gru, pur essendo un cattivo di professione, “alla fine è diventato uno dei buoni, dedito a prendersi cura della sua famiglia”.
Messaggi edificanti, insomma con il bene che trionfa sul male, spiegati da una serie di immagini fisse inserite nella sequenza dei crediti alla fine della proiezione.

Le proteste sui social

La modifica non è sfuggito agli utenti dei social, come Weibo. DuSir, un autore di recensioni di film online con 14,4 milioni di follower, ha commentato: “Siamo solo noi che abbiamo bisogno di una guida e di cure speciali per paura che un cartone animato ci possa corrompere?”.

I cambiamenti richiesti dal mercato cinese

Cambiare il finale nei film è una pratica piuttosto comune in Cina, dove le autorità o talvolta le stesse piattaforme e distributori sono soliti censurare nudità, contenuti politici ritenuti sensibili o scene sessuali.
La scorsa settimana la Cina ha chiesto ai registi americani rispetto per la cultura del paese, in un raro commento del dipartimento Propaganda del Partito comunista a corredo della bocciatura di una serie di film Usa.

Nel caso dei Minions, non è chiaro se la modifica sia stata richiesta dalla censura o se sia stata decisa i produttori, considerando una conclusione simile più accettabile per il mercato cinese.