(Foto Ansa)

‘Cinema in Festa’, dal 18 al 22 settembre ingressi a costi ridotti per rilanciare le sale

Condividi

Fino al 2026 due appuntamenti annuali per il progetto, sostenuto tra gli altri anche da Mic e Anica

Dal 18 al 22 settembre andare al cinema costerà 3,50 euro. E’ quanto prevede l’iniziativa ‘Cinema in Festa’ presentata a Venezia, alla Mostra del Cinema entrata ormai nel vivo dopo la cerimonia di apertura del 31 agosto.

Sostegno post Covid

Sostenuto da Anica, Anec e Fondazione David di Donatello, in collaborazione con il Ministero della Cultura, il progetto sta incassando la grande partecipazione degli esercenti cinematografici, con l’adesione di oltre 2000 sale.
L’iniziativa è nata per contribuire a “superare l’oggettiva difficoltà in cui in questo momento si trovano le sale”, con il forte calo di presenze dopo il Covid, ha spiegato Nicola Borrelli, direttore generale Cinema e Audiovisivo del MiC.

Sguardo al 2026

Non si tratta però di una promozione limitata al 2022. La sua estensione infatti abbraccia cinque anni, fino al 2026.
Il format, ispirato alla ‘Fête du Cinéma’ francese, avrà due appuntamenti annuali: uno a settembre e uno a giugno.
Riguarderà tutti i film in programmazione, ma anche anteprime, masterclass e altri eventi speciali, con la presenza dei protagonisti del mondo dello spettacolo.

“Non è un’iniziativa-spot, e questo è estremamente importante, perchè si inserisce in un progetto strategico”, ha voluto sottolineare Francesco Rutelli, presidente di Anica. “Il cinema senza la sala non esiste”.

Franceschini: cinema esperienza collettiva

“E’ importante fare vivere le sale, ha commentato il ministro della Cultura, Dario Franceschini. “Aiuterà a dimostrare che vivere la magia del cinema è un’esperienza collettiva unica e irrinunciabile che arricchisce le persone ma anche interi territori, quartieri e città”, ha aggunto a proposito dell’iniziaitiva.