Peiter Zatko, in un momento della video intervista con la Cnn

Twitter, Zatko al Senato: segnalazioni su problemi ignorate, priorità a profitti

Condividi

Secondo l’ex manager, gli standard di sicurezza del social erano “indietro di 10 anni”

La leadership di Twitter ha “ignorato” gli avvertimenti degli ingegneri ma soprattutto ha dato la priorità ai “profitti rispetto alla sicurezza”. In audizione alla commissione giustizia del Senato l’ex responsabile alla sicurezza del social Peiter Zatko ha ribadito tutte le accuse mosse le scorse settimane alla piattaforma.

Sicurezza indietri di 10 anni

Al momento del suo arrivo a Twitter, la società secondo Zatko era indietro di dieci anni sugli standard di sicurezza.
“Per 30 anni la mia missione è stata rendere il mondo migliore e più sicuro. Sono entrato in Twitter perché credevo che con le mie capacità avrei potuto migliorare significativamente la sicurezza degli utenti negli Stati Uniti e nel mondo”, ha detto l’ex manager.

Segnalazioni ignorate

“L’esperienza mi ha insegnato che fare grandi cambiamenti per migliorare la sicurezza è difficile. I cambi incontrano infatti l’opposizione di coloro che hanno profitti dallo status quo. Mi era però chiaro che Jack Dorsey”, l’ex amministratore delegato di Twitter, “era impegnato in prima linea nel cambiamento e per questo ho accettato la sfida a Twitter. Quando sono entrato ho scoperto che la società era indietro di dieci anni su alcuni aspetti essenziali della sicurezza e non stava facendo significativi progressi”.

“Era come una bomba a orologeria”, ha aggiunto Zatko, ripetendo di aver presentato più volte i problemi alla sicurezza ai più alti livelli della società e solo dopo che sono andati inascoltati si è rivolto alle autorità.