Elon Musk (foto LaPresse)

Twitter, gli azionisti approvano l’offerta d’acquisto di Musk

Condividi

Il via libera a poche settimane dal processo in Delaware, mentre al Senato tengono banco le accuse della talpa Zatko

Gli azionisti di Twitter dicono sì a Elon Musk, promuovendo l’offerta da 44 miliardi di dollari dalla quale l’imprenditore sta cercando di svicolarsi.

L’attesa per lo scontro in tribunale

Il voto arriva quando manca poco all’avvio del processo – il 17 ottobre – nel Delaware, al quale Twitter è ricorsa per costringere Musk a rispettare l’accordo. Se inizialmente, secondo gli osservatori, le chances di vittoria per Twitter sembravano alte, gli eventi delle ultime settimane hanno rimescolato le carte.

Il ruolo della talpa Zatko

A indebolire la posizione di Twitter sono state le rivelazioni di Peiter Zatko, ex manager della sicurezza, che ha accusato il social di non tutelare la scurezza degli utenti, sottovalutando il problema degli account falsi, a vantaggio dei profitti. E il 13 settembre, proprio poche ore prima del voto degli azionisti, Zatko ha ribadito le sue recriminazioni alla Commissione giustizia del Senato.

Su questi temi Musk si è dimostrato molto sensibile e non sono certo sfuggiti al suo team, compreso il fatto che Twitter abbia pagato all’ex manager un’indennità di fine rapporto da 7 milioni di dollari dopo il licenziamento.