Arthur Sadoun (Foto Ansa)

Publicis conferma Sadoun e riorganizza i vertici

Condividi

Nasce la struttura Directoire +, di cui fanno parte 4 manager

Arthur Sadoun resterà alla guida di Publicis per altri quattro anni. Lo ha deciso il consiglio di Sorveglianza del colosso pubblicitario che ha confermato in manager nei suoi ruoli di global chairman e ceo.

Nuova struttura per le prime linee

Alla guida di Publicis dal giugno del 2017, raccogliendo il testimone da Maurice Lévy – oggi presidente onorario -, Sadoun ha proposto una nuova organizzazione per i vertici.
E’ stata quindi varata ufficialmente Directoire +, di cui fanno parte Carla Serrano, chief strategy Officer Publicis Groupe; Dave Penski, ceo Publicis Media U.S.; Nigel Vaz, ceo Publicis Sapient e Agathe Bousquet, presidente di Publicis Groupe France.

Inoltre, a Steve King, attuale chief operating officer di Publicis, è stato nominato presidente di Publicis Groupe Europe.
Confermati per altri 4 anni nei loro ruoli anche Anne-Gabrielle Heilbronner, Secretary General, e Michel-Alain Proch, chief financial officer.

Aree regionali riorganizzate

Cambiamenti anche nella supervisione delle aree regionali. Jane Lin-Baden, attualmente ceo di Publicis Groupe North Asia, diventa ceo per la regione Asia Pacifico (APAC), aggiungendo alle sue responsabilità la supervisione dell’Asia meridionale, dell’Australia/Nuova Zelanda e del Sud-est asiatico.
Loris Nold, in precedenza ceo dell’area APAC/MEA, è stato nominato per il nuovo ruolo di ceo per Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA). A lui la supervisione di tutte le operazioni e i mercati europei, oltre a quelle di Medio Oriente e Africa.
Monica Gadsby, ceo di Publicis Groupe Latin America, aggiunge alle sue responsabilità la supervisione delle attività del gruppo in Brasile.

Mentre Lin-Baden e Nold riporteranno direttamente a Sadoun, Godsby farà riferimento a Tim Jones, chief operating officer, U.S.

Talia Raviv, ceo di PMX, amplia il suo mandato per supervisionare le operazioni media del gruppo a livello globale, riportando direttamente a Dave Penski.
Amy Hadfield, attualmente chief of Staff di Arthur Sadoun, guiderà la comunicazione globale del gruppo, diventando membro del Comitato Direttivo.