Qatar 2022 (Foto LaPresse)

Calcio, la Rai pensa ai Mondiali (senza Azzurri) in 4k

Condividi

E’ attesa oggi a viale Mazzini la decisione sulla possibilità di trasmettere i Mondiali del Qatar in 4k sul digitale terrestre.
L’evento, di cui la Rai ha acquisiti i diritti in esclusiva con un forte investimento (ben oltre 100 milioni), parte un po’ azzoppato per l’assenza degli Azzurri, non qualificati.
I match, in programma dal 21 novembre al 18 dicembre, saranno in onda su Rai1, Rai2 e Rai Sport+HD.

Non solo parabola

L’alta qualità della produzione in 4K – uno standard evoluto che ha bisogno di utilizzare il doppio della banda ma restituisce una immagine molto più incisa e definita e quindi è adatta a valorizzare gli eventi sportivi – sarà disponibile per la limitata utenza in possesso di parabola e del decoder Tivusat su canale Tivusat Rai 4K.
Ma la proposta – che verrà discussa in un incontro con l’ad Carlo Fuortes e i dirigenti tecnologici, in primis il Cto Stefano Ciccotti – è quella di convertire in DVB-T2 uno dei mux della Rai, in modo da estendere la visione in 4K a tutte le famiglie dotate di un televisore Ultra Hd. In tutto 12 milioni, secondo stime della Fondazione Ugo Bordoni, 12 milioni.

I dettagli tecnici

Sotto il profilo tecnologico la Rai ha investito 140 milioni nel digitale terrestre per le infrastrutture realizzate con i nuovi standard, e il quadro normativo non vieta il passaggio anticipato al DVB-T2.

Come si potrebbe procedere? Il Mux A del servizio pubblico è stato progettato e predisposto per trasmettere in DVB-T2 che, con quasi il doppio della capacità trasmissiva disponibile con il DVB T, consente il trasporto di uno o più canali in 4K . Qui potrebbe essere ospitato il canale 4K con le 56 partite dei Mondiale e la gran parte dell’offerta tematica del servizio pubblico.
Migliorerebbe di gran lunga la qualità della visione dei canali specializzati che soffrono di una riduzione di qualità per effetto dello spegnimento a tappe della banda 700 del Dtt.

Insomma, potrebbe essere una bella prestazione per la Rai, tenuto conto che Sky trasmette regolarmente in questo standard i principali eventi sportivi e alcuni film.