Voto e maratone Tv: Vespa vince spinto da Amadeus. Appena dietro arriva Mentana

Condividi

Vince Rai1, ma La7 con la squadra del direttore maratoneta si accredita come concorrente sempre più autorevole e tutt’altro che di nicchia del tg della prima rete pubblica anche negli appuntamenti più istituzionali. Sacrificata al successo di Rai1 appare l’emissione del Tg3, inevitabilmente poco trainata, e battuta pure dallo speciale elettorale di Mediaset, affidato a Rete4 e Nicola Porro. SkyTg24 sfiora il 3% nella fascia clou.

Ha vinto Bruno Vespa, sorretto da Amadeus con un lungo access prime time de ‘I Soliti Ignoti’. Ma ha detto molto bene la propria e letto con accortezza la serata anche La7, con un efficace Enrico Mentana in seconda serata e in nottata, spinto da Concita De Gregorio e David Parenzo e ‘In Onda’. E’ questo, in estrema sintesi, l’esito della sfida per gli ascolti delle maratone elettorali televisive, per lo meno per la parte misurata da Auditel (fino alle due di notte). Molto, ma non tutto, è dipeso dai traini.

Il discorso di Giorgia Meloni, trasmesso da tutti gli speciali

In prima serata Rai1 batte Canale 5 e prepara il successo di notturno di Porta a Porta

E’ stato un prime time decisamente interlocutorio, ieri – quello di domenica 25 settembre – su Rai1, Rai3, Rete4 e La7, ma anche La7 e RaiNews 24 e SkyTg24, impegnate nel racconto televisivo dell’esito del voto a partire, in quasi tutti i casi, dalle 22.40 circa, ma con il lancio dei primi exit poll a cavallo delle 23.00, dopo la chiusura delle urne.

I Soliti Ignoti

Rai 1 ha scelto di affidare la lunga diretta a Bruno Vespa e ‘Porta a Porta’, che ha schierato tra gi ospiti di base in studio Augusto Minzolini, Stefano Feltri, Raffaele Boccia, Maurizio Lupi, Antonio Polito, Annalisa Chirico. Vespa è stato trainato da una puntata lunga de ‘I Soliti Ignoti’ (4,4 milioni di spettatori circa e 22,4%, programma più visto della serata) , con Serena Rossi e Marisa Laurito a lanciare l’imminente ‘Mina Settembre’.

Lo studio di Porta a Porta

Su Rai3 è stato un film ad anticipare lo ‘Speciale Tg3’ condotto da Tatiana Lisanti, con Marco Damilano e Lucia Annunziata in supporto. Mentre su Rete4 Nicola Porro ha schierato tra gli altri Paolo Mieli, Daniele Capezzone, Piero Sansonetti, Veronica Gentili e tanti altri ancora a ‘Quarta Repubblica’. Dopo una puntata lunga di ‘In Onda’ sull’invasione russa dell’Ucraina (con Dario Fabbri tra gli ospiti di Concita De Gregorio e David Parenzo), invece, Enrico Mentana è partito di slancio con la sua maratona avendo in campo, oltre al suo team di inviati rodati, anche Antonio Padellaro, Franco Bechis, Aldo Cazzullo e Claudio Cerasa. Mobilitato al massimo, forte del suo studio immersivo, anche SkyTg24, che è partito con nella formazione di base Fabio Vitale, il direttore Giuseppe De Bellis, Alessandro Gioli e Ferruccio de Bortoli.

Vince Porta a Porta, ma Mentana non arriva lontano. Porro e la Lisanti fanno da contorno

Vince il contronto tra maratoneti, per lo meno per la prima parte misurata da Auditel, ‘Porta a Porta’ speciale. On air dalle 22.40 fino alle due di notte, ha portato a casa 1,888 milioni e il 18,7% di share. Che è un ottimo risultato anche rapportato ai precedenti recenti.

Lo studio di Enrico Mentana

Su La7, in onda dalle 22.00 circa, la maratona del TgLa7 di Enrico Mentana ha riscosso fino alle due di notte 1,417 milioni di spettatori ed il 12,3%. A supportare Mentana, subito prima, la versione estesa in prima serata di ‘In Onda’ aveva avuto 1,219 milioni di spettatori ed il 6,2%.

Lo studio di Quarta Repubblica

Non regge quindi il confronto con La7, stavolta, la proposta di Rete4. Dopo un’ottima seconda parte di ‘Controcorrente Speciale’, con Veronica Gentili a 1,235 milioni di spettatori ed il 6,25%, Porro consegue 945mila spettatori ed il 7,55%, risultando staccatissimo da Mentana.

Lo studio del Tg3. Annunziata e Damilano non bastano

La trasmissione di Rete4 però, batte se non altro il ‘Tg3 Speciale’, che si ferma a 500mila spettatori con il 4,95%.

Tra le all news investe e domina SkyTg24, che sfiora il 3%

Tra le emittenti tematiche dedicate alle news e all’informazione non c’è stata storia. Nella fascia clou – quella di ieri misurata da Auditel, tra le 23.00 e le 2 di notte – SkyTg24 ha nettamente distanziato le emittenti di genere concorrenti. RaiNews 24 e Tgcom, del resto, non potevano essere preferite – o era difficile che lo fossero – alle generaliste (Rai1 e Rai3 per viale Mazzini, Rete 4 per Mediaset) impegnate in quella stessa fase nel racconto. Comunque sia SkyTg24 con la squadra di base con Vitale alla conduzione, al commento De Bellis, De Bortoli e Gioli, tanti collegamenti, lo studio tecnologico e tanti altri apporti extra, ha raccolto 303 mila spettatori con il 2,9% di share. Quanto fosse ampio il bacino dei visitatori di SkyTg24 lo dice il volume ampio della copertura (2,119 milioni di spettatori), che dimostra come molti tra gli spettatori raggiunti fossero condivisi con Mentana, Vespa, Porro e Rai3. Decisamente più di servizio, è stata l’audience raccolta da RaiNews 24 (99mila spettatori e lo 0,94% di share) e TgCom24 (89mila spettatori e 0,84% di share).

L’ascolto del canale di De Bellis è stato quindi molto superiore a quello dei competitor (+206% su Rai News 24 e + 241% su Tg Com 24). Il picco è arrivato alle 23:41 in a quota 587mila spettatori. Alle 24.01 lo share è arrivato al 4,6%.