Ottobre, le nuove serie da non perdere

Condividi

Serie che prendono spunto da fatti reali, come in ‘Munich Games’ che aggiorna a oggi l’attentato del 1972. Serie che nascono da best seller, come ‘The Midnight Club’ e ‘Babylon Berlin’. Serie autobiografiche, come l’italiana ‘Tutto chiede salvezza’, in un ospedale psichiatrico

Sangue sull’Olimpiade

La data di riferimento è: 5 settembre 1972. Il luogo: il villaggio olimpico di Monaco di Baviera. Qui (e nell’aeroporto dove fu tentata la fuga), 8 terroristi palestinesi uccisero 11 atleti israeliani. E alla fine morirono anche 2 poliziotti e 5 componenti del commando. Nei 6 episodi di ‘Munich Games’, creati dall’autrice di ‘Fauda’ Michal Aviram, la storia si svolge nella Monaco di oggi, che ospita una partita di calcio fra una squadra di Tel Aviv e una locale. Mentre due agenti, uno israeliano e uno tedesco, devono sventare la minaccia di un nuovo attentato. Su Sky, dal 5/10

Zach Gilford

Notizie dall’aldilà

Alcuni giovani malati terminali, che si ritrovano di mezzanotte nell’ospedale in cui sono ricoverati, fanno un patto: il primo a cadere dovrà comunicare agli altri che cosa c’è dopo la morte. Spunto fra horror e fantasy per ‘The Midnight Club’. La serie, creata da Mike Flanagan e Leah Fong, si basa sull’omonimo romanzo di Christopher Pike (pseudonimo di Kevin McFadden), autore di thriller per ragazzi. Su Netflix, dal 7/10

Cose turche

Il protagonista, Engin Gunaydin, è anche lo sceneggiatore di ‘Andropausa’, serie turca in 6 episodi. Dove Engin – attore specializzato nella commedia – interpreta Yusuf, padre di famiglia che entra in andropausa e fa di tutto per non deludere moglie famiglia. Su Netflix, dal 7/10

Gereon Rath (Volker Bruch)

Berlino nera

Berlino, gennaio 1931. Il commissario Rath deve districare un’indagine, sotto copertura. Nei panni del protagonista, l’attore Volker Bruch, che ritroveremo nel film di Stefano Mordini ‘Win’, e nel campionato di Rallye del 1983, dove gareggiano Audi e Lancia. ‘Babylon Berlin’, arrivato alla quarta stagione, è tratto dall’omonima saga di Volker Kutscher, autore di diversi noir ambientati durante la Repubblica di Weimar. Su Sky Atlantic, dall’11/10

Filippo Nigro

Una settimana di follia

Le cronache riportano spesso di persone finite in Tso, trattamento sanitario obbligatorio, con esiti anche devastanti. Daniele (l’attore Federico Cesari), protagonista di ‘Tutto chiede salvezza’, viene ricoverato per una settimana dopo un episodio psicotico. E nel reparto psichiatrico (dove lavora il professor Mancini interpretato da Filippo Nigro) fronteggia dubbi sulla propria salute mentale, ma trova anche risposte al disagio del vivere. La serie è tratta dal romanzo autobiografico di Daniele Mencarelli, premio Strega giovani 2020. Su Netflix, dal 14/10

Charlie Hunnam, Shubham Saraf

Avventure a Bombay

Charlie Hunnam, un tempo classificatosi al nono posto fra i 100 più sexy del mondo, adesso diventa un ex eroinomane che – uscito dal carcere – vola a Bombay e si reinventa medico. Ma la sua storia è solo agli inizi di una serie di avventure e di fughe. ‘Shantaram’ è basato sul best seller di Gregory David Roberts ed è diretto dall’indiano Bharat Nalluri, che è stato regista di ‘Dickens: l’uomo che inventò il Natale’. Su Apple TV+, dal 14/10