Il 15 ottobre HuffPost Italia festeggia 10 anni di vita con un evento a Roma

Condividi

HuffPost Italia, testata online controllata da Gedi e diretto da Mattia Feltri, festeggia il traguardo dei suoi 10 anni di attività in Italia con “HuffPost Day”: un’occasione per fare il punto sulle ultime novità della sua storia – nel 2022 HuffPost è passato a una formula paywall – e anche per gettare uno sguardo sul futuro e sul mondo intorno a noi.

L’evento in programma sabato 15 ottobre dalle ore 9:30 allo Spazio Vittoria a Roma (via Vittoria Colonna 11) è a ingresso gratuito, fino a esaurimento posti, con iscrizione al sito s.huffpost.it/10anni.

La lista degli ospiti vede, tra gli altri, Lucia Annunziata, fondatrice di HuffPost Italia che aprirà la giornata, Maurizio Molinari e Massimo Giannini, Charles Kupchan e Giampiero Massolo, Luciano Floridi e Ersilia Vaudo, Gianni Riotta e Pierluigi Battista, Carlo Calenda e Guido Crosetto, Emilio Barucci e Roberto Cingolani, Alberto Quadrio Curzio, Fabrizio Pagani, Carlo Cottarelli e altri ancora.

Oltre a ripercorrere la storia della testata online, sul palco dell’HuffPost Day si alterneranno interventi su temi come la guerra in Ucraina, l’esplorazione dello spazio, il nascente governo e i nuovi lavori che sono l’opportunità di oggi e di domani per i giovani; e poi ancora si parlerà di economia, di filosofia, delle reti, di cultura e di energia.

“Pochi giorni fa (25 settembre) HuffPost ha compiuto dieci anni. Un traguardo magnifico per noi, dieci anni per una testata nativa online sono un mezzo miracolo di cui portano i meriti la nostra fondatrice, Lucia Annunziata, questa straordinaria redazione – in più di trent’anni di giornalismo non ne ho mai vista una lavorare tanto e con tanta dedizione –, il nostro editore che ci supporta e condivide con noi la certezza che informazione e innovazione non facciano semplicemente rima” ha commentato il direttore Mattia Feltri “Abbiamo dunque deciso di festeggiarci, e di festeggiarvi, con una giornata in cui parleremo un po’ di noi (poco) e molto del mondo, di che cosa è successo in questi dieci anni e soprattutto di che cosa potrà succedere nei prossimi dieci”.