Tim contro le fake news. Al via percorsi di formazione per le scuole con Idmo

Condividi

Dall’11 ottobre partono le lezioni online dedicate a studenti e docenti delle scuole superiori di primo e secondo grado per combattere le fake news e insegnare il corretto e consapevole utilizzo dei media.
L’iniziativa fa parte di ‘Appuntamento con i Digital Media’, il programma di formazione gratuito realizzato da TIM per l’Italian Digital Media Observatory (IDMO).

Contenuti e temi

Il primo dei quattro seminari live è l’11 ottobre con ‘L’ABC del digitale’; il 25 ottobre ‘Siamo tutti creatori’, per riflettere e conoscere le modalità, i linguaggi e gli effetti della creazione di contenuti per il web; l’8 novembre è previsto ‘Privacy e Diritto d’autore’, e il 22 novembre l’appuntamento sarà con ‘Information disorder’, per imparare a valutare criticamente le informazioni e riconoscere le fake news.
Al programma si affiancano le attività a cura della TIM Data Room, la unit aziendale che analizza i dati digital provenienti dalla rete e che realizzerà specifiche analisi per IDMO per illustrare quanto accade online quando vengono diffuse informazioni non vere o distorte.

Coordinato dalla Luiss

Il percorso si completerà con test di apprendimento e un attestato di partecipazione per i docenti che potrà essere riconosciuto su ‘S.O.F.I.A’, la piattaforma del MIUR che certifica la formazione degli insegnanti.
Alle scuole che parteciperanno più attivamente verrà assegnato il titolo di ‘Digital & Media Educator’.
Il ruolo di coordinamento dell’intero hub è affidato al Data Lab Luiss – centro di ricerca dell’Università Luiss Guido Carli – e vede impegnati oltre a TIM importanti partner: Rai, Gruppo Gedi, Università di Roma Tor Vergata, NewsGuard, Pagella Politica e T6 Ecosystem.