Elon Musk (foto Ansa)

Twitter-Musk, il tribunale sospende la causa: 20 giorni per chiudere l’accordo

Condividi

Il tribunale del Delaware ha sospeso il processo che vede Twitter contro Elon Musk e ha dato tempo fino al 28 ottobre per chiudere la transazione per l’acquisto del social media da parte del miliardario. Era stato il patron di Tesla a chiedere la sospensione per poter rilevare la società che cinguetta al prezzo originario di 44 miliardi di dollari.

La giudice Kathaleen McCormick ha stabilito che se l’acquisto della società di San Francisco non sarà concluso entro il 28 ottobre il processo riprenderà a novembre.

I dubbi sui finanziamenti

Ora, si tratta di vedere sel’imprenditore riuscirà a raccogliere i fondi per la transazione. Twitter ha accusato Musk di bluffare e che le banche non hanno ricevuto nessuna comunicazione in merito, mentre dal canto loro, i legali del miliardario insistono che tutto sia pronto per l’acquisto.
Più di qualche dubbio su come Musk finanzierà l’operazione lo ha sollevato anche Reuters. Secono l’agenzia infatti pare che fondi come Apollo Global Management e Sixth Street Partners da tempo non siano più in trattativa con l’imprenditore. Secondo le stime iniziali, per l’acquisto di Twitter Musk poteva contare su un finanziamento di circa 7 miliardi di dollari garantiti da partner terzi, come bache e fondi