Linus

Linus: nel 2023 mi scade il contratto, non ho ancora firmato il rinnovo

Condividi

Elvira Serra sul Corriere.it intervista Linus che si apre in un interessante e coinvolgente racconto della sfera privata e professionale.

Sul suo ruolo di direttore artistico di Radio Deejay, Linus dice che “La gente è convinta che lo abbia scritto come provocazione, ma è un pensiero che mi accompagna tutto il giorno. Le cose belle prima o poi devono finire e non voglio che succeda a sfumare. Nel 2023 mi scade il contratto: mi hanno già proposto un rinnovo di 5 anni, ma non ho ancora firmato. Comunque non è detto che ci arrivi al 2023, no?”.

Se togliamo Radio Deejay, chi è Linus?

Non credo di essere molto diverso da chi ero prima di diventare famoso. Sono una persona che ha bisogno di sentirsi benvoluta.

Dei «Ragazzi di via Massena» molti hanno sfondato in tv. Ha un rammarico?

Sarei bugiardo se dicessi che non ho quel tipo di rammarico. Ma non perché la tv sia piu bella della radio: è che a volte ho un po’ di frustrazione nel percepire il mondo radiofonico come se fosse di Serie B.

L’intervista integrale qui https://www.corriere.it/cronache/personaggi-italia/22_ottobre_15/linus-intervista2-9f56dda6-497a-11ed-a525-e360fe4fb789.shtml