Maurizio Scanavino

GEDI si allea con MotorK per servizi digitali di mktg e commerciali nell’automotive

Condividi

Il Gruppo editoriale GEDI e MotorK, primaria società europea di software per il settore automotive, annunciano di aver raggiunto un accordo finalizzato alla combinazione di AutoXY, uno dei principali motori di ricerca italiani per la compravendita di automobili, con DriveK, portale che offre servizi per la configurazione e la comparazione di proposte di acquisto di auto, presente in Italia, Francia, Spagna e Germania.

L’operazione – spiega una nota – consentirà di creare uno dei maggiori player europei del settore, in grado di garantire un’offerta digitale specializzata in servizi che accompagnano il cliente dalla generazione di contatti qualificati fino alla decisione di acquisto. L’unione di AutoXY e di DriveK permetterà di conseguire significative sinergie, mettendo innanzitutto in comune le rispettive consolidate relazioni con le principali case costruttrici di automobili, dealer, concessionari e offrendo ai clienti un ventaglio di offerte completo e personalizzabile.
GEDI controllerà la maggioranza della società risultante dalla combinazione, mentre MotorK manterrà una quota del 20%. Il perfezionamento dell’operazione è previsto entro la fine del 2022.

Maurizio Scanavino
Maurizio Scanavino

“Dopo l’acquisto di AutoXY poco più di un anno fa e il suo sviluppo grazie alle sinergie con GEDI uniamo ora le nostre forze con Drive K creando il leader di mercato in Italia con ampie prospettive di crescita in altri Paesi europei dove già è presente”, commenta Maurizio Scanavino, AD di GEDI: “In una prospettiva di mercato in cui il digitale ed in particolare l’e-commerce assumeranno progressivamente importanza crescente anche nel settore automotive, questa nuova realtà si pone come interlocutore privilegiato per le case costruttrici e i concessionari per aumentare l’efficacia dei processi di vendita attraverso un motore di ricerca che in pochi click permette ai clienti di selezionare l’auto, confrontarla con altri modelli e chiedere un preventivo al concessionario”.