Arnaud de Puyfontaine (Foto Ansa)

Vivendi pensa a quotazione di Editis nei primi mesi del 2023

Condividi

Per evitare concentrazioni di mercato con Lagardere, la media company vuole scorporare l’editrice acquisita nel 2019

Vivendi prosegue nel suo progetto di scorporare le attività editoriali di Editis per evitare problemi di concentrazione con Lagardere. La conferma è arrivata alla presentazione della trimestrale della media company francese, che nei 9 mesi ha registrato ricavi in crescita dell’8,5% a 7,45 miliardi.

Vivendi ha comunicato di aver inviato il progetto di disinvestimento all’Antitrust europea e che, a proposito della casa editrice acquisita da Planeta nel 2019, l’operazione dovrebbe completarsi “a giorni o a settimane”. L’obiettivo resta quello di arrivare alla quotazione della società nella prima metà del 2023.

Riassetto di Editis

A seguito dell’investimento in Lagardere, Vivendi ha avviato il riassetto di Editis prevedendo la distribuzione del 100% agli azionisti e contestualmente la quotazione dei titoli a Parigi. Inoltre, segnala Reuters, ci sarebbe l’interesse di un potenziale investitore che potrebbe acquistare tra il 20 e il 30% di Editis.