Youtube riorganizza i menu video, puntando sui filmati brevi

Condividi

Nuova mossa della piattaforma di videosharing, guardando al successo di TikTok

Youtube continua a introdurre novità sulla scia di TikTok, per attrarre il pubblico più giovane. La piattaforma di videosharing proporrà tre menu distinti per altrettante tipologie di filmati: uno per i video classici, il secondo per i video brevi shorts e il terzo con le dirette degli utenti.
Ad esempio, quando si farà partire un cosiddetto “shorts”, il contenuto di breve durata, l’app mostrerà anche altri video dello stesso formato, sia dell’autore del primo che di altri correlati. Sistema che, secondo il team di YouTube, dovrebbe incrementare il tempo di fruizione dei filmati brevi, formato che sta prendendo sempre più piede su tutte le piattaforme social.

L’aggiornamento inizierà nelle prossime ore e nell’arco di qualche settimana la nuova interfaccia sarà disponibile su tutti i profili e piattaforme compatibili.

Le altre novità

La riprogettazione di sito e app segue un altro importante aggiornamento di YouTube che ha introdotto, qualche settimana fa, gli “handle”, ossia la possibilità di scegliere un nome utente diverso per il proprio canale. Gli username permetteranno ai creatori di identificare il proprio canale e interagire meglio con gli spettatori attraverso gli shorts, le pagine e i commenti.

Nuovi criteri per monetizzare le visualizzazioni

A fine settembre, il colosso americano aveva dichiarato la volontà di ampliare il programma di retribuzione per i creatori di contenuti, consentendo a più utenti di ricevere contributi per i loro video. Dal 2023, basterà raggiungere una soglia di 1.000 iscritti e 10 milioni di visualizzazioni sugli short in 90 giorni per entrare nel Partner Program.