Quattrocciocchi (Sapienza): con social cambiamento epocale del business dell’informazione

Condividi

“Con l’avvento dei social stiamo vivendo un cambiamento epocale dell’informazione, è in atto un cambiamento del modello di business dell’informazione. Prima si vendeva una informazione attraverso i canali tradizionali, i giornali, adesso l’80% delle informazioni arrivano attraverso i social e quindi, ad esempio, l’algoritmo di Facebook non ha lo scopo di informare ma di intrattenere, la piattaforma ti passa un post in base a come ha visto scaturire il tuo coinvolgimento”.

A chiarire conversando con l’Adnkronos, i perimetri dell’informazione nell’era delle nuove tecnologie è il professore Walter Quattrocciocchi, docente di Informatica alla Sapienza di Roma, che guida tra i più giovani team italiani in Europa, insieme ad un gruppo di Venezia, impegnato nella ricerca dei nuovi fenomeni legati all’informazione.

Niente paura, esorta però Quattrociocchi, “ne usciamo, non dobbiamo essere apocalittici”. “Siamo in mezzo ad un cambiamento epocale, più grande di quello scaturito dalla stampa a caratteri mobili ma ne usciremo. Se guardiamo gli epistolari fra i prelati nel periodo dell’invenzione della stampa a caratteri mobili tutti esprimevano grande preoccupazione, e invece no, cambiò solo il processo. Così come accadrà in questa nuova epoca”.