Twitter nel mirino anche del presidente americano Biden

Condividi

Tornato sul licenziamento del 50% dei dipendenti di Twitter, Elon Musk ha scritto: “Sfortunatamente non c’è scelta quando un’azienda perde oltre 4 milioni di dollari al giorno”, ha scritto sul social media il nuovo proprietario della compagnia di San Francisco sottolineando che a tutti coloro che sono stati cacciati “sono stati offerti tre mesi di stipendio” come buona uscita, “che è il 50% in più di quello che è richiesto” dalla legge.

Da segnalare che a un evento per le elezioni di metà mandato – l’election day sarà l’8 novembre – il capo della Casa Bianca ha dichiarato che Elon Musk ha acquistato una piattaforma di social media, Twitter, che “sputa bugie in tutto il mondo”. “Ora siamo tutti preoccupati”, ha detto il presidente a una raccolta fondi a Rosemont, Illinois, sottolineando che “non ci sono più editori in America”.


E come riporta la Cnn, ripresa da QN, la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha dichiarato che Biden è stato “esplicito riguardo all’importanza che le piattaforme di social media continuino ad adottare provvedimenti per ridurre l’incitamento all’odio e la disinformazione”.