Giorgia Meloni (Foto Ansa)

Meloni nervosa con i giornalisti: in altre situazioni siete stati molto meno assertivi

Condividi

Battute polemiche verso i giornalisti da parte del presidente del Consiglio Giorgia Meloni durante la conferenza stampa di presentazione della Legge di Bilancio.
La premier non ha gradito la richiesta di abbreviare la parte di presentazione per lasciare più spazio alle domande. “Mi dite di tagliare l’introduzione? Ma questa è una legge di Bilancio, penso che nessuno si aspetti che presentiamo una legge di Bilancio in 4 minuti. Siamo persone serie, le cose le voglio spiegare”, ha detto Meloni, attesa poi all’assemblea di Confartigianato.

“Non mi pare si possa dire che non siamo disponibili”, ha aggiunto. Per poi chiosare: “Mi ricordo che in altre situazioni siete stati molto meno assertivi. A cosa mi riferisco? Lo so io”. “Ho il presidente di Confartigianato che sta aspettando me, gli spiegherò che altrimenti voi dite che non rispondo alle domande. Non mi pare siate stati così coraggiosi in altre situazioni”.

Asp a Meloni: dovere giornalisti è fare domande

Più tardi è arrivata la replica del direttivo dell’Associazione stampa parlamentare che ha voluto “stigmatizzare le insinuazioni della presidente del Consiglio sul lavoro dei colleghi. L’Asp si è sempre spesa per una corretta collaborazione tra le istituzioni e i giornalisti che seguono i lavori del Parlamento e di Palazzo Chigi, auspicando che si possano trovare – e accrescere sempre di più – spazi di confronto tra istituzioni e stampa. A partire dalle conferenze stampa, nelle quali il dovere del giornalista è esattamente quello di fare le domande”.