Twitter, non solo blu: arrivano le spunte oro e grigie

Condividi

Elon Musk ha annunciato l’imminente lancio dei badge oro e grigio accanto alle spunte blu per diversificare gli account Twitter autenticati.
“Lanceremo provvisoriamente ‘Verified’ venerdì della prossima settimana, scusate il ritardo, ha twittato il multimiliardario”. Che poi ha spiegato: “un segno di spunta d’oro sarà per le aziende, un segno di spunta grigio per i governi, blu per le persone (celebrità o meno) e tutti gli account verificati verranno autenticati manualmente prima che la verifica sia abilitata”.

Musk ha chiarito che tutti gli account individuali autenticati avrebbero lo stesso badge blu, ma alcuni potrebbero alla fine mostrare “un piccolo logo secondario che indica che appartengono a un’organizzazione se verificati come tali da quell’organizzazione”.

Gli scherzi degli utenti alla spunta blu

Il nuovo sistema di autenticazione sta causando subbuglio da diverse settimane. Musk vuole offrire un abbonamento a pagamento a 8 dollari al mese permettendo a tutti gli utenti che lo desiderano di ottenere la famosa spunta blu, che prima era gratuita, ma riservata agli account considerati più popolari.
Una prima versione di questo nuovo sistema era fallita all’inizio di novembre, poichè molti account si spacciavano per celebrità o aziende. Così la società ha deciso di posticipare la data di lancio, inizialmente era prevista il 29 novembre.

Diversificazione delle entrate

Il progetto di far pagare agli utenti alcuni servizi, ha come obiettivo quello di diversificare le entrate di Twitter che dipendono al 90% dalla pubblicità, voce che per il social potrebbe registrare qualche difficoltà. Da quando Musk lo ha comprato, diversi grandi marchi hanno interrotto la loro spesa pubblicitaria sulla piattaforma, con il timore di essere associati a contenuti tossici che possono proliferare per l’allentamento della moderazione dei contenuti.