rete unica fibra ottica

Rete Unica, CdP: stop memorandum con Tim. Piena collaborazione con Governo

Condividi

La decisione dopo l’annuncio della creazione di un tavolo di lavoro entro il 31 dicembre

Stop al memorandum of Understanding – sottoscritto il 29 maggio – con Tim e Kkr sulla rete unica da parte di Cdp Equity, Macquarie Asset Management e Open Fiber. La comunicazione è arrivata nel giorno in cui sarebbero scaduti i termini di proroga concessi il mese scorso da Tim.

La decisione, spiega una nota Cdp Equity, Macquarie e Open Fiber, arriva dopo l’annuncio del Governo di creare “un tavolo di lavoro per la definizione delle migliori soluzioni di mercato in prospettiva della Rete Nazionale”, e considerando “la rilevanza di sistema dell’operazione, anche rispetto ai processi autorizzativi sottesi”.
Infine le tre società hanno manifestato “sin d’ora piena disponibilità a partecipare al suddetto tavolo di lavoro”.

La nota integrale. Rete nazionale, CDP Equity, Macquarie e Open Fiber: piena collaborazione con il Governo

Roma, 30 novembre 2022 – CDP Equity, Macquarie Asset Management e Open Fiber alla luce di quanto comunicato dal Governo in data 29 novembre – in relazione alla creazione di un tavolo di lavoro  per la definizione delle migliori soluzioni di mercato in prospettiva della Rete Nazionale – tenuto conto della rilevanza di sistema dell’operazione, anche rispetto ai processi autorizzativi sottesi, ritengono opportuno soprassedere alle scadenze previste dal Memorandum of Understanding relativo al progetto di integrazione tra le reti di TIM e Open Fiber sottoscritto in data 29 maggio 2022 anche con Tim e KKR, e manifestano sin d’ora piena disponibilità a partecipare al suddetto tavolo di lavoro.