Nel 2028 i video rappresenteranno l’80% del traffico ‘mobile’

Condividi

Secondo il mobility report di Ericsson ci saranno oltre oltre 5 miliardi di abbonamenti al 5G entro il 2028

Nel 2028 i video rappresenteranno l’80% di tutto il traffico di dati sulla rete ‘mobile’ mondiale, grazie alla spinta dei servizi di streaming e di piattaforme come YouTube, TikTok, Facebook e Instagram. E’ uno dei dati che emerge dal Mobility Report di Ericsson.

In base alle rilevazioni fatte in alcune reti commerciali 4G e 5G in Europa, Asia e in America, già nel 2022 il video costituirà circa il 70% di tutto il traffico dati sulla rete mobile.
Nel dettaglio, lo streaming video proveniente dalle principali quattro piattaforme di social media, rappresenta il 40-95% del traffico video. Il 10-30% del traffico globale è rappresentato da streaming video-on-demand.
I social generano il secondo tipo di traffico mobile, con una quota quest’anno di circa il 9%.

L’adozione di dispositivi e applicazioni di realtà aumentata e virtuale “ha il potenziale per modificare in modo significativo i volumi relativi ai diversi tipi di traffico mobile”.

ericsson_november2022-compresso

La crescita del 5G

Tra gli altri spunti che l’analisi fornisce, anche l’indicazione che gli abbonamenti al 5G sono destinati a superare il miliardo entro la fine di quest’anno e i cinque miliardi entro la fine del 2028, “nonostante le sfide economiche che si delineano in molte parti del mondo”.
La crescita degli abbonamenti 5G ha in testa il Nord America e il Nord Est Asiatico. A livello globale, ad oggi quasi 230 operatori hanno lanciato servizi 5G e più di 700 modelli di smartphone 5G sono stati annunciati o lanciati sul mercato.